Voucher per la digitalizzazione delle PMI

17 dicembre 2014

Voucher per agevolare la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese: si tratta di in un contributo a fondo perduto sino al 50% del totale delle spese ammissibili – con importo massimo del contributo non superiore a € 10.000 – relative agli investimenti in: software, hardware o servizi che consentano diversi tipi di attività.

Citiamo, perché collegabili ad attività di ns. competenza:

  • miglioramento dell'efficienza

in questo tipo d’azione ricadono praticamente tutti gli investimenti in software gestionale, basti pensare alle procedure di miglioramento della gestione amministrativa, come l’introduzione di unagestione della tesoreria, o a soluzioni di business intelligence, a supporto del ciclo di “pianificazione/analisi/controllo”, all’introduzione di soluzioni per lagestione della logistica, alla raccolta dei dati di produzione e gestione degli avanzamenti, e via citando.

  • modernizzazione dell'organizzazione del lavoro

valgono le osservazioni precedenti, a cui aggiungeremmo, sempre esemplificando, l’introduzione di un CRM aziendale e di una soluzione di gestione documentale digitalizzata

  • sviluppo di soluzioni di e-commerce

introduzione di un portale aziendale che supporti le transazioni in formato elettronico, siano esse di B2B che di B2C, la pubblicazione di documenti e/o informazioni

  • formazione qualificata, nel campo dell'Ict, del personale delle Pmi

anche qui, la voce consente un ampio spettro di possibilità, tra le quali tutta la formazione relativa all’uso di soluzioni come quelle citate più sopra

 


  • Le istanze andranno trasmesse esclusivamente per via telematica, attraverso la procedura informatica che sarà disponibile a breve sul sito del Ministero  - www.mise.gov.it
  • Le imprese per partecipare dovranno disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata e di firma digitale del legale rappresentante.  Verificatene la disponibilità.
  • Essendo un finanziamento in regime di “de minimis”, è necessario che nel triennio non siano state superate le soglie previste.
  • Le spese, per essere ammissibili, debbono essere successive alla erogazione dei voucher.    
  • Quindi, i progetti possono essere messi in cantiere prima di tale evenienza, ma la loro formalizzazione richiede il rispetto della tempistica suindicata.
Login
Password

Download

Collegamenti

© 2012 -  Logica s.r.l. - Rotonda Giuseppe Antonio Torri, 9 - I-40127 Bologna (BO)
Tel. +39 051 6013173 - Fax +39 051 6013153 - Clicca qui per e-mail
C.F/P.IVA 03109371207 - Rea BO-0492550 - Capitale Sociale € 10.000,00 i.v.